Solisti Veneti
     
English version
Terra Fuoco Aria Acqua
Prossimi appuntamenti
•  Sabato 04 Maggio
   Ore 21.00
Venzone - Duomo di Sant'Andrea >
..........................
•  Sabato 18 Maggio
   Ore 21.00
Padova - Basilica di S. Antonio >
..........................
•  Venerdì 31 Maggio
   Ore 21.00
Padova - Chiesa degli Eremitani >
..........................
RECITAL di Lucio DEGANI, violino Ferdinando MUSSUTTO, pianoforte
RECITAL di
Lucio DEGANI, violino
Ferdinando MUSSUTTO, pianoforte
UDINE – PALAZZO D ́ARONCO, SALA AJACE
SABATO 29 DICEMBRE 2018 – ore 20,45

PROGRAMMA
PUGNANI – Preludio e Allegro
PAGANINI – “Cantabile”
PAGANINI – “Le Streghe” Variazioni op. 8 su un tema di Süssmayr
BÉRIOT – “Scéne de Ballet” op. 100
DVOŘÁK – “Humouresque” op. 104 n. 7
BRAHMS – “Hungarische Tänze” n. 6, 7 (Joachim)
BAZZINI (nel 200.mo anniversario della nascita)
- “Fantasia sulla Traviata” op. 50
- “La Ronde des Lutins” Scherzo Fantastico op. 25
RAVEL – “Tzigane” Rapsodie de Concert
GARDEL – Tango “Por una Cabeza”
Frizzante come una coppa di champagne il concerto di fine anno che l ́Ente “I Solisti
Veneti ” ha voluto anche quest ́anno organizzare a Udine, nella Sala Ajace dello storico Palazzo D
́Aronco la sera di Sabato 29 dicembre alle ore 20,45 . Quasi una tradizione ormai, questo
concerto - sempre coronato dal “tutto esaurito” e da scroscianti, interminabili applausi - che
festeggia la fine del vecchio anno ma soprattutto l ́arrivo del nuovo. Sul palco il virtuoso Lucio
Degani (violino) e il pianista Ferdinando Mussutto . Primo violino de “I Solisti Veneti ” e
collaboratore artistico di Claudio Scimone che lo ha voluto al primo posto nella sua orchestra, a
Degani sono da decenni affidate parti solistiche di rilievo e la responsabilità tecnica di tenere
sempre accesa e vivace la fiamma di un ́estetica musicale, di un pensiero artistico e di un ́eccellenza
tecnica – quelle de “I Solisti Veneti ” - riconosciute e ammirate in tutto il mondo. Ancor più oggi, a
quasi sessant ́anni dalla fondazione. Fondati infatti dal Maestro Scimone nel 1959, “I Solisti Veneti ”
si apprestano a celebrare proprio nell ́imminente 2019 la loro sessantesima stagione concertistica:
un motivo in più per festeggiare, la sera del 29 dicembre! Raffinato virtuoso del pianoforte,
Ferdinando Mussutto si è diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio di Udine e
successivamente perfezionato con i Maestri Panhofer, Rattalino, Lovato, Rivera, Fister e quindi
ancora presso la Scuola di Musica di Sesto Fiorentino ed ai corsi di alto perfezionamento
cameristico presso la Scuola di Musica del Trio di Trieste. Premiato in vari concorsi nazionali ed
internazionali, sia solistici che cameristici, Mussutto si è esibito in Italia, Austria, Germania,
Svizzera, Inghilterra, Belgio, Slovenia, Croazia, Spagna, Cina, Paraguay e Venezuela, riscuotendo
ovunque consensi di pubblico e di critica. Degno di tali artisti il caleidoscopico programma della​
serata con pagine celebri di Pugnani (“Preludio e Allegro ” ), Dvořák (“Humouresque ” op. 104 n. 7)
e Ravel (l ́irresistibile rapsodia da concerto “Tzigane ” ), con temi popolari ad amatissimi come il
Tango “Por una Cabeza ” di Gardel e autentici esempi di alto virtuosismo come lo Scherzo
Fantastico op. 25 “La ronde des Lutins ” del grande violinista ottocentesco Antonio Bazzini,
programmato insieme alla “Fantasia sulla Traviata ” op. 50 (sempre di Bazzini) in occasione del
corrente duecentesimo anniversario della nascita del violinista-compositore. Altri capolavori
brillano nel programma della serata a partire dalle Variazioni op. 8 “Le Streghe ” di Paganini, pagina
acrobatica (come sempre in Paganini) composta su un tema del balletto “ Il noce di Benevento ” di
Franz Süssmayr o la “Scène de Ballet” op. 100 del violinista e compositore belga Charles-Auguste
de Bériot. Una parola a parte meritano le “Hungarische Tänze ” che Johannes Brahms pubblicò nel
1869 ma che in realtà cominciò a comporre ancora nel 1858. Un arco di tempo apparentemente
lungo nel quale Brahms compose ben ventuno di queste danze caratteristiche. Sono un vero classico
del repertorio romantico e i bravi Degani e Mossutto, per la serata del 29 dicembre, ne eseguiranno
la sesta e la settima. L ́irrestibile freschezza di questi capolavori brahmsiani ne decretò sin dalla
pubblicazione un successo senza eguali che perdura ininterrotto ancora oggi e che, nel corso dei
decenni, le ha vedute eseguire in geniali orchestrazioni (Dvořák ne orchestrò varie, ma Brahms
stesso ne orchestrò ben tre) ma anche in celebri pellicole cinematografiche tra le quali – per non
citare che le due più famose – “Il grande dittatore ” di Charlie Chaplin e “Bugs Bunny ”.
BIGLIETTI: per informazioni rivolgersi a UDINE presso L’Angolo della Musica (Via Aquileia -
tel. 0432 505745); a PORDENONE presso Libreria Al Segno (Vicolo del Forno, 2 – tel. 0434
520506); a PADOVA presso Ente “I Solisti Veneti” (Piazzale Pontecorvo, 4/A - tel. 049 666128,
info@solistiveneti.it)

 

Area Riservata

Nome Utente

Password
 
© 2009 - Sito realizzato da PromAWeb.   concept corvinogualandi.com